Ecco i valori nutrizionali e le proprieta’ della spigola

Mag 19, 2021 | Blog

Il branzino, noto anche come spigola, è un pesce dalle carni delicate ed è uno dei pesci più consumati in Italia. Molto diffuso nei nostri mari, è molto apprezzato per le sue carni sode e delicate, oltre che per la ricchezza dei nutrienti in esso contenuti.

Le proprietà e i benefici del branzino 

Sono molte le caratteristiche del branzino che lo rendono un alleato per la nostra salute:

  1. Riduce il colesterolo “cattivo”: l’elevato apporto di acidi grassi Omega 3 è inoltre responsabile della funzione ipocolesterolemizzante della spigola, che contribuisce al controllo dei livelli di colesterolo e di trigliceridi presenti nel sangue.
  2. Il branzino è un alleati degli occhi e della vista: il merito è sicuramente del buon quantitativo di Vitamina A, che preserva la salute dell’apparato visivo e aiuta a prevenire i danni dei radicali liberi.
  3. Combatte l’anemia: la combinazione di ferro, acido folico e vitamina B12 conferisce al branzino proprietà rimineralizzati, oltre a rendere questo alimento un’integrazione ideale nei casi di anemia sideropenica.
  4. Il consumo di branzino aiuta a ridurre il rischio di disturbo cardiovascolari: il contenuto di acidi grassi Omega 3 aiuta a preservare la funzionalità di cuore, vene e artiere; migliora, inoltre, il ritmo cardiaco, riduce la formazione di trombi e ostruzioni e previene l’insorgere di patologie correlate al sistema cardiocircolatorio, come infarti o ictus.

Ecco le calorie e valori nutrizionali della spigola o branzino

La spigola, oltre ad apportare molteplici benefici alla nostra salute, è anche amico della linea. Il valore calorico è pari a circa 82 kcal per 100g di parte edibile, con un contenuto di proteine che rappresenta circa il 16% del suo peso totale, e un basso contenuto di grassi. Il branzino è quindi un alimento che può ritagliarsi un posto d’onore anche nelle diete ipocaloriche. A patto di non esagerare con i condimenti che potrebbero far schizzare alle stelle l’apporto energetico del piatto.

Il branzino è anche un’ottima fonte di sali minerali, come ferro, fosforo e potassio. Ha un discreto contenuto di vitamine, soprattutto A,B,D e folati, un buon quantitativo di amminoacidi, tra cui lisina, aginina, acido aspartico e glutamminico. Contiene diversi acidi grassi, tra i quali spiccano l’acido oleico e i preziosi Omega 3 e Omega 6.